Dermatofiti della cavia e del coniglio d’affezione

T. mentagrophytes il più comune in uno studio. Tra le cavie, frequenti i portatori asintomatici
Uno studio ha valutato la frequenza dei dermatofiti nelle cavie e nei conigli d’affezione. Si analizzavano 2153 campioni prelevati da cavie (n=1132) e conigli (n=1021) d’affezione con sospetta dermatofitosi e inviati presso tre diversi laboratori per la coltura fungina. In seguito, si esaminavano prospetticamente per la presenza di dermatofiti cavie e conigli sani, soggetti con lesioni cutanee e soggetti con malattie non cutanee.

Trichophyton mentagrophytes era la specie fungina più frequentemente isolata (91,6% e 72,3% di colture positive rispettivamente da cavie (n=431) e conigli (n=83)). I soggetti con coltura positiva non mostravano alcuna predisposizione di sesso ma gli animali affetti erano più giovani rispetto a quelli con coltura fungina negativa o rispetto ai soggetti sani della parte prospettica dello studio.

Si isolavano dermatofiti in 14/164 cavie sane e 0/140 conigli sani. Inoltre, le colture fungine delle cavie con lesioni cutanee (n=26) o con altre malattie (n=25) erano positive rispettivamente nel 7,7 e nell’8,0%. I campioni prelevati da 17 conigli con lesioni cutanee e 32 conigli con malattie non cutanee erano tutti negativi all’esame colturale.

T. mentagrophytes è il dermatofita più comune nella cavia e nel coniglio d’affezione, concludono gli autori. Si osservano regolarmente portatori asintomatici tra le cavie ma non tra i conigli.

“Dermatophytes in pet Guinea pigs and rabbits” Kraemer A, Mueller RS, Werckenthin C, Straubinger RK, Hein J. Vet Microbiol. 2011 Dec 11. [Epub ahead of print]

Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD

Lascia un commento