IL PELLET ALIMENTARE

IL PELLET ALIMENTARE

L’alimentazione base per un coniglietto è sempre a base di erba fresca e/o fieno e verdure. Esistono però anche mangimi specifici per coniglietti : si tratta del pellet,  anche se di norma non sono indispensabili nell’alimentazione del coniglio sano.miscela

Se proprio si vuole dare del mangime almeno lo si scelga correttamente! No a tutto il mangime comprato nel supermercato, sono miscele sbagliate, tendono a far ingrassare l’animale (derivano dai mangimi dati per gli allevamenti di conigli… figuratevi quanto importi che vivano a lungo…), dargli squilibrio nell’apparato digerente e cosa molto grave, non permettono al coniglio di consumare adeguatamente i denti, che crescono, si spostano e causano malocclusione, ascessi dolorosissimi, tutti danni permanenti che richiedono intervento chirurgico per permettergli di continuare a vivere, ma che hanno conseguenze drammatiche.

Un coniglio che presenta malocclusione non potrà mai guarire! Dovrà essere sottoposto a controlli e ad interventi chirurgici periodicamente.

Ecco perchè è importante iniziare bene! Un coniglio ben alimentato può vivere meglio, più a lungo, con meno problemi di salute, più sano e con meno preoccupazioni.

Tipicamente si consiglia il pellet prodotto da Bunny, una ditta tedesca specializzata in produzione di cibo per piccoli animali da compagnia. Questa non è l’unica ditta che produce un mangime adeguato. Un altro buon pellet è della marca statunitense Oxbow, per esempio, ma difficile da trovare nei piccoli negozi e spesso solo online o presso grosse catene specializzate. La cosa interessante, e giusta, è che il tipo di alimento è differenziato per età, o meglio si divide tra cibo per cuccioli (che necessitano più calcio) e cibo per adulti (che necessitano almeno il 18% o più di fibra).

 

Le regole per scegliere un pellet adatto sono:

  • non deve contenere cereali (grano, semi, carboidrati),
  • deve contenere una percentuale di fibra superiore al 18%-20%,
  • quota di proteine sul 13-14%,
  • grassi inferiori al 3% e
  • soprattutto deve presentarsi costituito solo da pellet e non semi colorati.

Il pellet in pratica è un mangime composto da cilindretti di fieno pressato; in ogni caso sarebbe opportuno leggere anche i tipi di erba selezionati nei pellet, ricordando che da adulti l’erba medica va somministrata con parsimonia. Purtroppo la maggior parte del pellet per adulti contiene anche una certa quantità di erba medica, quindi occorre limitarne la quantità.
Il pellet va comunque  sempre fornito accompagnato da fieno, verdura e frutta e non può assolutamente esser considerato come unica fonte alimentare!!!

Sono da evitare assolutamente i pellet che contengono una dose di fibra insufficiente, o che sono composti di cereali.

Il pellet non è prettamente necessario e va somministrato in quantità limitata, in genere 1-2 cucchiai al massimo per giorno ed in caso di obesità deve essere ridotto o anche eliminato.

Gli alimenti per conigli costituiti da miscele di semi e cereali (girasole, mais, grano, riso), fioccati, frutta secca e simili, venduti come mangimi per conigli da compagnia, sono completamente controindicati: essendo troppo ricchi di grassi e carboidrati, poveri di fibra e di calcio, predispongono il coniglio a gravi disturbi e sono la causa principale di problemi di salute nei conigli.

Di conseguenza non devono mai essere somministrati, neanche occasionalmente. Con il tempo causano gravi patologie dentali (malocclusione e secondariamente ascessi della testa) perché non permettono un adeguato consumo dei denti. Contengono una quantità di calcio scarsa, che predispone a problemi scheletrici, mentre il livello eccessivo di grassi predispone all’obesità. Non hanno abbastanza fibra e al contrario la quantità di carboidrati (amido) è elevata, per cui possono causare disturbi intestinali come stasi o diarrea. I conigli sono erbivori, non granivori, e questa loro caratteristica fisiologica deve essere rispettata se si vuole che restino sani. Le patologie che comunemente si vedono nei conigli da compagnia alimentati con questi mangimi non esistono nei conigli selvatici che si nutrono di erbe di campo.

Tratto da http://www.aaeconigli.it/ e www.lavocedeiconigli.it

Lascia un commento