Le varie razze di coniglio

La tassonomia è la disciplina che raggruppa gli organismi secondo la loro storia evolutiva e le correlazioni con altri organismi.
La tassonomia è una scienza in continuo cambiamento, dato che le conoscenze sulle specie diventano sempre più ampie e gli strumenti di indagine sempre più sofisticati (per esempio l’analisi del DNA). Le categorie tassonomiche tradizionali, dette taxa (taxon al singolare), dalla più piccola alla maggiore, sono: la specie, il genere, la famiglia, l’ordine, la classe, il phylum, il regno e il dominio.

Ad esempio:

Categoria Uomo Europeo Coniglio ARIETE nano
Dominio Eukarya (eucarioti) Eukarya (eucarioti)
Regno Animalia (animali) Plantae (piante)
Phylum Chordata (cordati) Antophyta (antofite)
Classe Mammalia (mammiferi) Mammalia (mammiferi)
Ordine Primates (primati) Lagomorfi
Famiglia Hominidae (ominidi) Leporidi
Genere Homo Oryctolagus
Specie Homo Sapiens Oryctolagus Cuniculus
Razza Caucasica** Ariete nano
** Seppur molto discutibile ancora una suddivisione della razza umana, va intesa solo a livello tassionomico!
L’appartenenza al Tipo Cordati è dovuta all’esistenza di una corda dorsale o Notocorda, formata da un cordone di cellule vacuolizzate che costituiscono l’asse del corpo. Nel Sottotipo Vertebrati tale corda è limitata alla sola regione podalica.
Proseguendo troviamo la Classe Mammiferi e la Sottoclasse Placentati, giustificate, rispettivamente, dalla presenza di ghiandole mammarie e di una placenta strettamente connessa alla parete uterina.
Continuando a scendere abbiamo l’ordine dei Lagomorfi, che sono poi i cosidetti “Duplicidentati”, caratterizzati dalla presenza, nella mascella superiore, di una doppia coppia di incisivi (i posteriori più piccoli), tagliati obliquamente a scalpello. Tutti i denti del coniglio (6 incisivi, 10 premolari, 12 molari) hanno radici aperte e sono quindi a crescita continua.
L’appartenenza alla Famiglia dei Leporidi è dovuta alla notevole lunghezza delle orecchie e degli arti posteriori, atti al salto, e di contro alla brevità della coda. I Leporini, poi, presentano una fenditura nel labbro superiore che lo divide in due parti distinte (labbro leporino).
Arrviamo, infine, al genere Oryctolagus che fa riferimento all’attitudine del coniglio a scavare (oryktes = scavatore, lagos = lepre) e alla Specie Cuniculus che esprime la sua attitudine a costruire cunicoli.
Per indicare il coniglio si deve quindi usare la denominazione Oryctolagus cuniculus perchè, secondo le norme dettate dalla nomenclatura biologica, il nome scientifico deve essere costituito da un nome generico, nel nostro caso Oryctolagus, seguito da un nome specifico, appunto cuniculus.
Dal coniglio domestico (Oryctolagus cuniculus) sono derivate numerose razze e 43 sono quelle riconosciute dallo standard italiano.
Genere Bunolagus
Genere Lepus
Genere Nesolagus
Genere Oryctolagus
Genere Pentalagus
Genere Poelagus
Genere Pronolagus
Genere Romerolagus
Genere Sylvilagus
Razze pesanti
Razze medie
Razze leggere
Razze speciali
  • Angora
  • Rex
  • Satin
  • Volpe
  • TESTA DI LEONE (in realtà è un incrocio tra un coniglio d’ Angora ed un Nano Colorato)

Senza standard

Lascia un commento