Quali i FARMACI indicati per i conigli?

Chiunque possiede un coniglietto (come per qualsiasi animale domestico) dovrebbe sempre avere in casa almeno i farmaci di primo intervento!!!

Alcuni di noi hanno la fortuna di avere il proprio veterinario esperto in esotici a pochi passi da casa e per le emergenze i vari Pronto Soccorso e Cliniche Viterinarie aperte H24 tutto l’anno!

In altri casi invece si può soltanto contattare telefonicamente il veterinario per gestire le urgenze e magari ci vogliono ore prima di poter incontrare il veterinario…

Diventa quindi INDISPENSABILE avere sempre disponibile un piccolo KIT con il necessario di primo intervento (anche perchè  gli imprevisti capitano anche il 15 Agosto, il 24 Dicembre o di Domenica !).

In caso di emergenze non possiamo perder tempo a cercare il recapito cellulare del veterinario, una farmacia aperta di turno alle 3:00 di notte o l’indirizzo del Pronto Soccorso Veterinario più vicino! Bisogna organizzarsi bene prima!

Innanzitutto la scelta di un serio veterinario esperto in esotici di fiducia ricade anche sulla sua costante reperibilità; sulla disponibilità ad intervenire tempestivamente per le emergenze e saper consigliarci telefonicamente come agire nell’ immediato!

prontosocc

IN QUALSIASI CASO NON SOMMINISTRARE MAI ALCUN FARMACO DI PROPRIA INIZIATIVA O IN BASE A SUGGERIMENTI AVVENTATI DI QUALCHE CONOSCENTE “ESPERTO” O PEGGIO SEGUENDO INDICAZIONI E POSOLOGIE LETTE SU QUALCHE FORUM INTERNET! E’ FONDAMENTALE SEMPRE PRIMA CONSULTARE IL VETERINARIO!!!

ANCHE SE IN PASSATO AVETE GIA’ USATO DETERMINATI FARMACI PER SINTOMATOLOGIE SIMILI NON RICORRETE MAI ALLE DIAGNOSI E ALLE CURE FAI-DA-TE! IL PARERE DEL VETERINARIO E’  SEMPRE FONDAMENTALE. SPESSO DI PROPRIA INIZIATIVA SI POSSONO CREARE PIU’ DANNI CHE RIMEDI ANCHE IN BUONA FEDE!

In alcuni casi di urgenza o emergenza il veterinario in attesa di poter visitare il vostro coniglietto al più presto potrebbe ritenere utile cominciare subito a farvi somministrare alcuni farmaci e per questo è sempre utile averli già in casa per ogni evenienza.

mio kit prontosoccorso

KIT IN CASA PER LINDA

Inoltre può esser anche utile conoscere meglio a cosa servono questi farmaci.

GARZE-BENDE-DISINFETTANTI E…

  • GUANTI IN LATTICE> Da indossare sempre se si sospettano lesioni infette o in caso di ferite per non contaminarle.
  • BETADINE (Iodopovidone) > è l’unico disinfettante antisettico da utilizzare per piccole ferite, punture di insetti, morsi superficiali, unghie rotte etc. Da evitare invece sia l’ Alcool che l’ Acqua Ossigenata o altri disinfettanti in quanto pericolosi perchè il coniglio tenderà a leccare le ferite e quindi ad ingerirli.
  • GARZE STERILI, BENDE ELASTICHE > Utili per pulire e tamponare le ferite ed eventualmente fasciare zampe e fianchi in caso di piccole emorragie durante il trasporto dal veterinario.
  • FORBICINE> Sempre indispensabili sia se in emergenza è necessario tagliare una porzione di pelo in prossimità di una ferita, sia per aprire agevolmente le varie confezioni
  • PINZETTE> Possono rilevarsi necessarie per asportare piccole schegge o spine conficcate nella pelle o sotto le zampe.
  • SIRINGHE DI DIVERSE MISURE > (OVVIAMENTE SENZA AGO!!) servono per somministrare per via orale i farmaci e per l’alimentazione forzata.

gaia

PER I BLOCCHI INTESTINALI

  • MOTILEX (clebopride) > Da utilizzare con molta cautela in quanto è un procinetico (ovvero stimola la contrazione intestinale e la peristalsi) e può andar bene per alcuni tipi di blocco (Ileo intestinale basso) ma molto pericoloso in altri (ostruzione). Nel proprio kit conviene sempre avere la formulazione in sciroppo in quanto più facile da somministrare per via orale al coniglio mediante una siringa senza ago in caso di emergenza e sempre e solo se proposto nei corretti dosaggi dal veterinario!!!!
  • METACAM (meloxicam) > E’ un Antinfiammatorio FANS quindi con proprietà analgesica per il dolore. I conigli infatti hanno una bassa soglia del dolore e basta poco per creare inappetenza (e quindi peggiorare ulteriormente l’eventuale rallentamento o blocco intestinale). A volte infatti basta sedare solo il dolore prodotto dalle coliche intestinali ed il coniglietto riprende a mangiare e sbloccarsi gradualmente. In commercio esiste in due concentrazioni per CANE ( 1,5 mg/ml) e per GATTO ( 0,5 mg/ml). E’ necessario sempre comunicare al veterinario quale formulazione si possiede in modo da adattare i dosaggi alla concentrazione!!!!
  • PLASIL (metoclopramide) > Nell’ uomo viene utilizzato come farmaco antiemetico ed antinausea. Sul coniglio invece (sappiamo che non ha il riflesso del vomito) serve per stimolare la motilità intestinale. Meglio se in formulazione iniettabile da infondere sottocute, oppure sciroppo per via orale. Anche questo farmaco va somministrato solo se suggerito dal veterinario!!!
  • ENTEROLAC > Bustine per la flora intestinale, da somministrare direttamente in bocca con una siringa (senza ago) e sciolto con un po’ di acqua e poco zucchero o meglio con del succo d’ananas senza zucchero. In genere si usa dopo una cura antibiotica.L’uso dei probiotici è utile nella regolazione e rapida rigenerazione della flora intestinale e nella prevenzione delle malattie infettive intestinali.
PER I BLOCCHI INTESTINALI CON GAS:
  • MYLICON PEDIATRICO (Simeticone) in gocce > Il mylicon serve a disgregare le bolle gassose intestinali prodotte dalla fermentazione che premendo sulle pareti dell’ intestino generano dolore in caso di blocco. Da valutane attentamente la somministrazione, perché da un lato aiuta a diminuire la distensione dolorosa intestinale, ma dall’altro rischia di rallentare ulteriormente la peristalsi e quindi peggiorare il blocco.
  • NORMALIA (bustine per cane e gatto) > Supporto della funzione intestinale in corso di alterazioni del transito da iper-reattività della mucosa enterica. Oltre a proteggere e a riequilibrare il microambiente intestinale, Normalia contribuisce a normalizzare la reattività mucosale . (Lactobacillus acidophilus)
  • RINGER LATTATO >  E’ una soluzione isotonica che aiuta a mantenere il coniglio idratato soprattutto in fase di blocco. Con il passare delle ore infatti le fibre presenti nell’ intestino o la causa del blocco stesso tende sempre più a perder liquidi ed indurirsi peggiorando ulteriormente lo stato di blocco. Spesso non è sufficiente idratare il coniglietto solo per via orale e diventa indispensabile infondere liquidi mediante una infusione sottocute. Fatevi sempre spiegare in visita come si effettua una iniezione sottocute o come si inserisce un aghetto butterfly. In mancanza del ringer lattato si può usare una normale soluzione salina,ma mai una soluzione glucosata!).

 

ALIMENTAZIONE FORZATA :

  • CRITICAL CARE : Sono delle bustine prodotte dalla OXBOW contenenti delle miscele disidratate di una serie di erbe e fieno di fleolo. E’ una formula completa di “alimentazione assistita” per erbivori che per inappetenza smettono di mangiare peggiorando così la situazione del blocco.E’ sufficiente sciogliere questa miscela in acqua e somministrarne le giuste quantità suggerite dal veterinario ogni poche ore , mediante una siringa a beccuccio largo. Anche in questo caso la somministrazione è suggerita solo dopo una visita del veterinario che mediante palpazione o la radiografia riesce a determinare il riempimento dello stomaco. Se questo infatti è già colmo, forzare il coniglietto ad una ulteriore ingestione di cibo peggiorerebbe maggiormente la situazione!

critical care oxbow

 

ANTIBIOTICI
  • BACTRIM > Antibatterico sulfamidico , in compresse o sciroppo. Spesso utilizzato per la cura dei coccidi.
  • COLBIOCIN > Collirio, per irritazioni agli occhi indicato per il trattamento delle infezioni oculari esterne quali congiuntiviti catarrali, purulente, tracoma, blefariti, cheratiti batteriche, ulcere corneali settiche, dacriocistiti.
  • IBLAFIM > Antibiotico in gel
  • BAYTRILL > E’ un Fluorochinolone per soluzione orale. Un ottimo antibiotico ad ampio spettro. Utilizzato spesso come copertura nella fase post-operatoria ma anche come trattamento di infezioni batteriche singole o miste del tratto respiratorio, gastrointestinale e urinario, della cute e o di ferite causatedai seguenti batteri Gram-negativi, e Gram-positivi sensibili all’enrofloxacin: E. coli, Pasteurella spp., Haemophilus spp, e stafilococchi.
CONGIUNTIVITE / IRRITAZIONI OCULARI
  • COLBIOCIN (cloramfenicolo) > Collirio (antibiotico)
  • CORTISON CHEMICETINA  (Cloramfenicolo e Idrocortisone acetato) > Unguento oculare cortisonico per il trattamento di infezioni oculari superficiali batteriche causate da ceppi sensibili al cloramfenicolo,
  • OCUFEN (Flurbiprofene sodico)Gocce per occhi anfinfiammatorie
  • PINOPTAL > Collirio
  • STILBIOTIC (Tobramicina) > Gocce per occhi
 INTEGRATORI
  • BIORODIX > Integratore vitaminico da sciogliere in acqua
  • RODIVIT > Additivo polivitaminico
ANTIPARASSITARI
  • ADVANTAGE (imidacloprid) > Per gatti inferiori ai 4 Kg. Si applica localmente sulla cute tra le scapole, come lo Stronghold, e agisce per un mese contro le pulci.
  • NEO FORACTIL, Spray > Minor durata ed efficacia e più probabilità che il coniglio lo lecchi. Utile da spruzzare su tappetini, cassetta della lettiera e plastica della gabbia e/o trasportino.
  • PROGRAM (lufenuron) > Il lufenuron inibisce la sintesi della chitina, la materia di cui è fatto l’esoscheletro degli insetti, che i mammiferi non possiedono. Per questo motivo la sua sicurezza di impiego è molto elevata. Il lufenuron non uccide gli insetti adulti, ma impedisce loro di riprodursi, colpendo le uova e le larve. Per questo si può impiegare in caso di infestazioni lievi, ma se c’è la necessità di agire rapidamente per eliminare una grande quantità di parassiti è meglio associarlo a un prodotto adulticida (che uccide le pulci adulte) ad azione immediata, come ad esempio una polvere a base di piretrine o piretroidi.
    Program si somministra per bocca una volta al mese.
  • STRONGHOLD  (selamectina) > si applica dietro il collo, tra le scapole, scostando il pelo per far giungere il prodotto a contatto diretto della pelle. In seguito, il punto trattato non va toccato per circa mezz’ora, per permettere al farmaco di essere assorbito. Il dosaggio è uguale a quello del gatto, e una volta applicato il prodotto rimane efficace per un mese. Oltre alle pulci combatte gli altri parassiti esterni (acari), risultando quindi molto utile in caso di infestazioni multiple.
  • POLVERI a base di piretrine o piretroidi > Ne esistono molte marche, l’importante è utilizzare un prodotto che sia indicato per il gatto, perché in questo caso è improbabile che il coniglio si possa intossicare. Il prodotto va applicato su tutto il corpo, frizionando per farlo penetrare sotto il pelo, che va poi spazzolato per asportare la polvere in eccesso. Questi prodotti hanno un’ottima azione immediata, ma si inattivano rapidamente e richiedono quindi applicazioni ripetute, circa una volta alla settimana. Risultano quindi meno efficaci e meno pratici delle nuove molecole in commercio.

 

VACCINI
  • Contro la Mixomatosi: CUNIVEX o DERVAXIMYXO (richiamo semestrale)
  • Contro Mev (Malattia Emorragica Virale): IZOVAC MEVAX (richiamo semestrale)
  • Vaccino unico: DERCUNIMIX
ENCEFALITE

 

  • PANACUR (fenbendazolo) > compresse da somministrare per via orale sciolte in un po’ d’acqua. Per cani e gatti si raccomanda l’assunzione miscelata al cibo e non a digiuno. Da verificare col veterinario riguardo ai conigli.

 

Lascia un commento