QUANTITA’ DI CALCIO NELLE VERDURE

IL CALCIO NELLE VERDURE

Nei conigli da compagnia sono abbastanza frequenti i problemi della vescica legati alla formazione di calcoli o all’accumulo di cristalli di calcio (la cosiddetta “sabbia vescicale” o ipercalciuria). I motivi di questa predisposizione non sono ancora del tutto chiariti, e probabilmente non possono essere ridotti alla sola somministrazione di alimenti troppo ricchi di calcio, come invece si riteneva fino a poco tempo fa.

Il metabolismo del calcio nel coniglio

Il coniglio ha un metabolismo del calcio particolare rispetto all’uomo o a cane e gatto: l’assorbimento del calcio che arriva nell’intestino con l’alimento è diretto, non necessita della presenza di vitamina D (nel coniglio la vitamina D serve solo quando la quantità di calcio è molto scarsa, e allora ne stimola l’assorbimento). In pratica, tutto il calcio presente nel cibo viene assorbito direttamente, perciò somministrando alimenti molto ricchi di calcio l’assorbimento risulta eccessivo. Il calcio in eccesso, veicolato nel sangue, nel coniglio viene eliminato attraverso i reni con l’urina (negli altri animali e nell’uomo, invece, l’eccesso di calcio nell’ alimento viene regolato tramite una diminuzione del suo assorbimento intestinale).
I conigli adulti necessitano di una dose molto modesta di calcio, circa mezzo grammo al giorno per un soggetto di media taglia.

Ecco una tabella tratta dal sito AAE molto interessante sulla quantità di calcio contenuto nelle verdure :

La quantità si riferisce ad una tazza:

  • Asparagi    28 mg
  • Bietola      18 mg
  • Borragine  82 mg
  • Broccoli    42 mg
  • Cavolo     32 mg
  • Cavolo cinese  74 mg
  • Carote     30 mg
  • Cavolfiore   28 mg
  • Cavolo marino   137 mg
  • Cavolo rapa      34 mg
  • Cavolo verde     94 mg
  • Cicoria            180 mg
  • Cime di rapa     105 mg
  • Coriandolo       16 mg
  • Crescione  40 mg
  • Indivia belga    26 mg
  • Lattuga romana (per 100 g)  20 mg
  • Okra     82 mg
  • Peperoni dolci   6 mg
  • Porcellana (Portulaca oleracea)  28 mg
  • Prezzemolo      78 mg
  • Rapa         39 mg
  • Ravanello    28 mg
  • Romice (acetosa)  59 mg
  • Rutabaga     65 mg
  • Sedano  44 mg
  • Sedano rapa  68 mg
  • Senape, foglie  58 mg
  • Spinaci    56 mg
  • Tarassaco (dente di leone)  103 mg
  • Topinambur    21 mg
  • Zucca  24 mg
  • Zucca, foglie   15 mg
  • Zucchini 20 mg

 

Lascia un commento