Trasportare un coniglio in TRENO si può!!!

Ormai sia Trenitalia che Italo Treno accettano animali domestici di piccola e grossa taglia. Quindi non sarà un problema viaggiare con i nostri animali e andare in treno con il cane,  con il gatto o con il nostro coniglio.

Trasporto animali domestici su Trenitalia

Iniziando da Trenitalia, la compagnia di stato accetta cani, gatti e conigli a bordo su tutti i treni anche le frecce di vario colore (rossa, bianca, argento).

La svolta si è avuta il 20 luglio 2012 quando a bordo di una Freccia Rossa, l’amministratore delegato di Trenitalia, Marco Moretti, e la Presidentessa della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, Michela Vittoria Brambilla hanno siglato un accordo in tal senso, di fronte ad Alice e Calvin, due bellissimi Golden retriever.

accordo trenitalia brambilla

Tre mesi dopo, Trenitalia, visto il successo ottenuto, ha poi ufficialmente dichiarato l’ammissibilità dei quattro zampe sui treni.

Esistono però delle regole che i padroni e i gli animali domestici devono rispettare.

TRENI NAZIONALI

Prima e seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard
  • Gli animali domestici di piccola taglia (gatti, cani di taglia piccola, conigli) ossia quelli che possono entrare in un trasportino di 70x30x50 (circa 10 kg) viaggiano gratis. E’ consentito un solo contenitore per ciascun viaggiatore. Nel caso di treni realizzati con materiale ETR 450 il contenitore va tenuto sulle ginocchia. A bordo delle carrozze a cuccette, vagoni letto, e vetture Excelsior, occorre acquistare il biglietto per tutto il compartimento. Nelle carrozze non è consentito l’accesso agli animali.
  • I cani guida per i viaggiatori non vedenti viaggiano gratis ed è consentito loro l’accesso alle carrozze ristorante/bar.
  • I cani di grossa taglia possono viaggiare in tutti treni nazionali ad esclusione dei livelli di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio, i salottini e le carrozze ristorante/bar. Per il trasporto del cane di grossa taglia occorre acquistare il biglietto. Bisogna avere con sé guinzaglio, museruola e libretto sanitario con le vaccinazioni in ordine e il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina. Fuori dal compartimento il cane va tenuto al guinzaglio e munito di museruola.

TRENI REGIONALI

Valgono le stesse regole per gli animali domestici di piccola taglia descritte per i treni nazionali, mentre per quelli di grossa taglia, valgono le regole dei treni nazionali, salvo diversa disposizione regionale, con la sola esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì.

Multe per irregolarità nel trasporto degli animali domestici

  • È possibile accedere ad un treno diverso da quello prenotato con il proprio animale domestico, avvisando il personale di bordo e nel caso, pagando l’eventuale differenza di prezzo e il sovrapprezzo di 8 euro.
  • Se si è sprovvisti di biglietto per l’animale, verrà chiesta la regolarizzazione in loco. Il prezzo però sarà maggiorato. Se invece non si dispone del certificato dell’anagrafe canina e/o del libretto sanitario si incorre in una sanzione di 25 euro.
  • Si incorre in sanzioni anche nel caso in cui il trasporto non rispetta le condizioni previste (non si dispone della museruola o del guinzaglio o le dimensioni del trasportino superano quelle consentite)
  • Il proprietario è responsabile di tutti gli eventuali danni che il cane può fare.
  • In nessun caso l’animale può occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechi disturbo, su indicazione del personale del treno, dovrai spostarti in un altro posto eventualmente disponibile o scendere alla prima stazione in cui il treno effettua fermata.

Trasporto animali domestici su Italo Treno

Italo Treno consente l’accesso con animali domestici indipendentemente dalla taglia dal 15 gennaio 2014.

Prima di tale data l’accesso era consentito in via sperimentale e solo per i treni che viaggiavano dalle 10.00 alle 16.00.

Oggi su Italo, gli animali di piccola taglia viaggiano alle stesse condizioni di Trenitalia, e quindi nei trasportini, massimo uno a viaggiatore, tenuti vicino al proprio posto oppure, in mancanza di spazio posizionati nelle bagagliere.

I pelosi che pesano più di 10 kg possono viaggiare anche sui treni ad alta velocità. Per essi sono riservati alcuni posti è pertanto consigliabile prenotare in anticipo.

Per i cani di taglia grande oltre i 10 chilogrammi è possibile prenotare il servizio fino a 2 ore prima del viaggio solo attraverso il Contact Center “Pronto Italo” e soltanto in abbinamento all’offerta Flex (a seconda della disponibilità) per gli ambienti eXtra Large e Smart.

Quanto costa il biglietto per trasportare l’animale domestico?

  • Per gli animali domestici di piccola taglia custoditi nel trasportino il biglietto è gratuito sia su Italo Treno che su Trenitalia
  • Per i cani di grossa taglia (o se viaggiano fuori dal trasportino) il prezzo del biglietto è uguale a quello che ha scelto il viaggiatore scontato del 50% per Trenitalia, 30% per Italo Treno. Trenitalia richiede l’acquisto contestuale del biglietto del proprietario e del suo cane, Italo Treno non richiede l’acquisto consensuale che però deve avvenire due ore prima della partenza. Il prezzo del biglietto per il cane di grossa taglia su Italo Treno per le apposite aree è di 40 euro.

Lascia un commento