Trattamento medico di traumi vertebrali multipli in un coniglio

Deficit neurologici secondari a sublussazioni e fratture risolti dopo tre mesi di terapia conservativa
Un coniglio nano ariete (Oryctolagus cuniculus) maschio castrato di due anni veniva visitato per la perdita della funzione motoria di un arto posteriore dopo essere saltato dalle braccia del proprietario. I risultati dell’esame neurologico rivelavano uno stato mentale normale, una postura e andatura normale degli arti toracici, la paralisi dell’arto pelvico destro e movimenti volontari dell’arto pelvico sinistro.

La percezione del dolore superficiale e il riflesso di retrazione erano presenti bilateralmente negli arti posteriori. La propriocezione bilaterale era evidente negli arti anteriori ma assente in quelli posteriori. Si effettuavano gli esami radiografici standard e una mielografia, che rivelavano sublussazioni in T5-T6, L1-L2 e L3-L4, una frattura comminuta del corpo vertebrale di T9, fratture delle faccette articolari di destra di L3-L4 e tumefazione del midollo spinale in T9.

Dopo la mielografia i segni clinici peggioravano giungendo alla paraplegia con perdita della percezione del dolore profondo nell’arto posteriore sinistro. Si emetteva una prognosi da riservata a infausta per il ripristino della mobilità degli arti posteriori.

Il coniglio veniva ospedalizzato e si istituiva una terapia medica con trattamento del dolore, fluidoterapia endovenosa, supporto nutrizionale e riposo in gabbia. Dopo l’iniziale declino delle condizioni cliniche, i deficit neurologici si stabilizzavano durante l’ospedalizzazione. Al momento delle dimissioni, era stata ripristinata una mobilità volontaria parziale nell’arto posteriore destro, mentre il movimento e la percezione del dolore erano assenti nell’arto posteriore sinistro. Questa condizione si risolveva gradualmente nel corso di tre mesi di terapia conservativa, dopo i quali l’animale aveva riacquisito il movimento volontario di entrambi gli arti posteriori ed era in grado di deambulare camminando e saltando.

Il presente studio documenta un trauma spinale acuto nel coniglio e la guarigione dei deficit neurologici dopo trattamento medico prolungato, concludono gli autori.

“Medical Management of Multiple Traumatic Vertebral Subluxations and Fractures in a Rabbit (Oryctolagus Cuniculus)” Aliya Wilson Mc Cullough et al. Journal of Exotic Pet Medicine. Volume 21, Issue 2 , Pages 172-180, April 2012

Lascia un commento